Criteri per l’acquisto di un vestito da bambina da cerimonia: modelli migliori, prezzi

L’acquisto di un vestito da cerimonia é sempre complesso da valutare. Ancor più, se si tratta di scegliere questo genere di capo per una bambina. Sono infatti talmente vari gli stili e le opzioni disponibili, anche sul web, che può risultare arduo selezionare un prodotto che convinca fino in fondo. Proviamo, quindi, a fornire una serie di consigli utili proprio a tal scopo, passando in rassegna alcuni criteri di scelta da seguire. Scopriamo, inoltre, quali sono i migliori modelli presenti sul mercato attuale e le relative fasce di prezzo.

La libertà di movimento

Un aspetto da tenere sempre a mente a proposito di moda baby, è la comodità. Anche i vestiti da cerimonia non possono e non devono fare eccezione. Vale quindi la pena di scegliere un capo elegante e sofisticato anche per una bambina, se l’evento atteso lo richiede. Ma deve presentare un design appropriato alla conformazione fisica ed accorgimenti utili a garantire una piena libertà di movimento.

Al di là di quale siano la lunghezza ed il tessuto di composizione, se prendiamo in esame un classico abito da cerimonia intero, questo si presenta generalmente costituito da una parte superiore fasciante e da una gonna svolazzante.

Ne consegue che il punto vita deve essere giusto ma morbido. Se al di sopra è presente un corpetto dalle linee aderenti, questo deve fornire il miglior comfort: non risultando costrittivo sulla cute, ma neppure cedevole. In questa ultima eventualità, infatti, si obbligherebbe la piccola a tirarlo sempre su, rendendola impacciata e limitandone le attività di gioco.

Se la parte sottostante è costituita da una gonna molto ampia e lunga, questa dovrebbe essere caratterizzata da un volume leggero, che sia in grado di assecondare i movimenti naturali del corpo e permetta di sedersi comodamente. 

L’effetto bomboniera

Se la bimba è molto piccola, poi, meglio optare per un modello di gonna dagli orli più corti e compatti. In questo modo l’abito non rischierà d’impigliarsi continuamente dappertutto e di sfilacciarsi in più punti. Lo stile da principessa è infatti il top per ogni abito da cerimonia degno di questo nome. Tuttavia, per non cadere nel cosiddetto “effetto bomboniera”, l’età deve essere appropriata.

Oltre a rappresentare una soluzione poco pratica per una bimba di pochi anni, un abito del genere potrebbe rivelarsi anche una spesa inutile, rovinandosi irrimediabilmente già al primo utilizzo.

La variabile dell’età

Da queste considerazioni, emerge un dettaglio importantissimo: quello dell’età. Questa fa certamente la differenza nella valutazione d’insieme di un vestito da cerimonia. Se la bimba è molto piccola, e magari indossa ancora il pannolino, la soluzione ideale è senza dubbio un vestito in due pezzi. In questo modo sarà semplice procedere al cambio ogni volta in cui sarà necessario. Inoltre, se uno dei due pezzi si sporcasse solo nel giro di qualche ora, si potrebbe sostituire senza cambiare tutto.

A tal proposito, meglio scegliere capi in cotone e dalla grana resistente, che possono essere lavati tranquillamente anche a temperature più elevate.

La maggior parte degli abiti dallo stile principesco, infatti, sono da lavare a secco oppure ad una temperatura massima di 30 gradi. Perché sono composti prevalentemente in tulle multistrato e presentano decorazioni o inserti molto delicati, come glitter e perline. I motivi decorativi in rilievo, oltre ad offrire una minore praticità di lavaggio, sono sconsigliati fino ai 3 o 4 anni di età anche per il fatto di poter essere portati facilmente alla bocca (specie se si trovano sul colletto).

A riguardo ancora dell’età, se la bimba è abbastanza grande da esprimersi, è sempre preferibile coinvolgerla attivamente nelle scelte relative al suo abbigliamento, anche quello da cerimonia.

Tessuti e colori

A proposito di tessuti, la base in cotone è quella che va per la maggiore. Tuttavia, sui modelli più elaborati, non mancano percentuali significative di fibre sintetiche, le quali permettono una maggiore versatilità e una più ampia differenziazione stilistica. Solitamente comunque, questi materiali interessano le parti dell’abito che non sono a contatto diretto con la pelle.

Peraltro, é interessante notare come, nei modelli da cerimonia femminili, la variabilità dei tessuti sia più funzionale allo stile dell’abito che alla sua stagionalità.

Prima di tutto perché, nella stragrande maggioranza dei casi, le cerimonie si tengono nelle stagioni dal clima più mite. Ma anche perché le bambine (come le donne), possono ricorrere ad una serie più folta di accessori e complementi di abbigliamento in grado di fare la differenza. In particolare, le calze ed i capi-spalla: elementi in un certo senso strategici, in quanto permettono di sfruttare un abito di per sé leggero, anche nei mesi più freschi. Ad esempio, per celebrare un anniversario o un’occasione speciale in famiglia. Ne consegue che spesso, il confezionamento degli abiti da cerimonia e la scelta dei tessuti siano pressapoco gli stessi per quasi tutti i periodi dell’anno.

I colori che vanno per la maggiore negli abiti da cerimonia da bambina sono sicuramente le tante sfumature del bianco e le tonalità pastello. Oltre all’intramontabile rosa, fanno parte di molti assortimenti anche il verde acqua, l’azzurro ed il giallo. Per le piccine, i più graziosi sono gli abiti con base neutra e motivi floreali, a stampa oppure a ricamo.

Prodotti migliori

Per quanto riguarda le marche di abiti da cerimonia da bambina disponibili sul web, segnaliamo tra le altre le proposte di NNJXD, Vikita, LZH, Petit Bateau, Black Butterfly e Ttyaovo.

I prezzi dei capi presenti in queste collezioni sono generalmente compresi tra i 20 ed i 50 euro. Possono tuttavia variare, anche in modo significativo, in base alle caratteristiche specifiche del prodotto, alla taglia selezionata ed alla presenza di eventuali accessori in abbinamento (come, ad esempio, cerchietti o nastri per acconciare i capelli). Si tratta inoltre di costi che, per natura, subiscono oscillazioni di diversa entità nel corso del tempo. Per tutte queste ragioni, è raccomandato di verificare sempre il prezzo del prodotto che si desidera acquistare presso i canali ufficiali dei marchi produttori.

Per orientarsi sulla taglia da selezionare, ogni marchio mette a disposizione una tabella indicativa ove sono riportate le istruzioni relative alle misure ed alle rispettive fasce di età. 

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
Abbigliamento Bambini