Cosa valutare per scegliere un paio di pantaloni da bambino: info e articoli

I pantaloni sono un indumento fondamentale per i bambini e le bambine di tutte le età. Ma i modelli sul mercato sono talmente svariati che a volte può essere complesso scegliere un prodotto che soddisfi appieno le esigenze dei propri figli. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche da valutare per acquistare questo tipo di capo e gli articoli più validi presenti sul mercato attuale.

I tessuti

Per i pantaloni il tessuto più diffuso nei modelli per l’infanzia é sicuramente il cotone. Questo può avere differenti consistenze e pesantezze, a seconda che il prodotto sia pensato per la bella stagione o per i mesi più freddi. Una delle varianti più note di questa fibra naturale è quella chiamata caldo cotone. Si tratta di una lavorazione ottenuta mediante la garzatura: un processo di sollevamento della fibra tessile che ha il compito di renderla più morbida e maggiormente in grado di trattenere il calore corporeo. Allo stesso tempo, questo trattamento riesce a garantire una ottima traspirazione alla pelle.

Altre fibre tessili di origine naturale, molto adoperate nella produzione di collezioni autunno – inverno di pantaloni da bambini, sono la lana ed il velluto. Mentre la lana risulta una lavorazione più trasversale rispetto ai vari modelli, il velluto risulta impiegato soprattutto per le linee più eleganti e formali.

I modelli

Focalizzando l’attenzione sui modelli, si può invece notare come le linee maschili sono molto diverse da quelli femminili. I pantaloni da bambina offrono infatti, in linea generale, una calzata più aderente e delle fantasie molto più estrose e colorate. Quelli disegnati per i maschietti sono invece tendenzialmente più monocolore o, comunque, dalle variazioni cromatiche più limitate.

Anche l’aderenza alla gamba risulta ben diversa, sia nelle collezioni sportive e casual, che per quelle dallo stile più chic. I pantaloni sportivi hanno inoltre, solitamente, gli orli elasticizzati che mirano a fornire un maggior comfort di utilizzo.

Per i bambini fino agli 8 anni, il modello di pantalone più diffuso è sicuramente quello con la coulisse regolabile in vita. Un accorgimento funzionale a fornire la migliore vestibilità, al di là di quale sia la statura e la conformazione fisica di chi lo indossa. Per le bambine, invece, è il leggins il modello più scelto. Una scelta sempre vincente, grazie alla sua estrema versatilità e praticità d’uso. Ma anche per il fatto di poter essere indossato anche con abiti o maglioni lunghi al di sopra.

Le fasce d’età

Una variabile fondamentale da tenere in conto nella scelta dei pantaloni da bambini, è anche l’età anagrafica. Per i piccoli che portano ancora il pannolino, la scelta preferibile è certamente quella di acquistare dei modelli specifici. I più pratici a tal proposito sono quelli con il cavallo basso, che offrono la possibilità al bambino di muoversi liberamente nonostante l’ingombro del pannolino, anche quando questo fosse bagnato.

Molti di questi modelli presentano, inoltre, dei bottoni a pressione nella parte del cavallo, i quali consentono di aprire solo la parte superiore dell’indumento senza che ci sia bisogno di sfilarlo.

Dai 3 ai 6 anni la scelta migliore sono, invece, quelli con la coulisse regolabile oppure con l’elastico incorporato in vita. A partire dai 6 anni, le collezioni cominciano a differenziarsi molto. Specie per quanto riguarda il genere maschile e femminile. Anche perché, in questa fascia di età, i bambini sperimentano la propria autonomia e sentono l’esigenza di esprimere le proprie preferenze. Anche in fatto di look. Un elemento di cui vale certamente la pena tenere conto. Anche se questa si riferisse solo alla selezione di elementi decorativi, di colori o di stampe.

Perché è importante che i bambini si sentano sicuri e a proprio agio con quello che indossano. E questo principio vale soprattutto in relazione ai pantaloni, che sono un capo dall’impiego frequente e quotidiano per i bambini e le bambine di tutte le età.

Gli stili e le tendenze

A proposito di stili e tendenze, per la prima infanzia sono sicuramente i modelli più colorati e fantasiosi ad andare per la maggiore. Come, naturalmente, anche quelli che richiamano i personaggi dei cartoni animati o delle serie televisive più seguite. Quest’ultima tendenza attraversa in realtà molteplici fasi della crescita, sia per i maschietti che per le femminucce. Quello che cambia sono, sostanzialmente, le tematiche e le caratterizzazioni presenti di volta in volta, che virano sempre più verso i prodotti cinematografici e del mondo dei videogames. Per i pantaloni, questo cambiamento porta generalmente all’adozione di scritte e lettering al posto di disegni o di grafiche vere e proprie.

La tendenza alla ricchezza cromatica continua invece, per lo più, a caratterizzare i modelli di pantaloni da bambina. Per questi prodotti le fantasie continuano ad essere svariate: fiori, cuori e righe per tutti i gusti. Quello che muta è, semmai, l’abbinamento delle tinte che si fa in un certo senso più “sobrio”. Specie per le collezioni dai canoni più eleganti o ispirate a situazioni formali.

I prodotti migliori

Per quanto riguarda le migliori collezioni di pantaloni per l’infanzia possiamo consigliare, tra gli altri, le seguenti marche: Magic Kids, Name It, Fruit Of The Loom, United Colors of Benetton, Napapijri, Majoral e Amazon Essentials. Molto interessanti per rapporto qualità – prezzo anche le linee di pantaloni proposte dai marchi leader del mercato sportivo. Tra questi possiamo citare: Adidas, Kappa, Puma, Nike e Joma. Da qualche tempo a questa parte sono in voga anche i pantaloni sportivi e da jogging firmati dai produttori dei videogiochi di Fortnite e Minecraft.

I prezzi dei prodotti sopra citati sono generalmente compresi tra i 20 ed i 40 euro circa. Possono però variare sia in base al marchio, che alle caratteristiche specifiche del pantalone. Un’altra variabile che incide in maniera significativa sul costo dei pantaloni, come di tutti gli altri indumenti per l’infanzia, é la taglia.

Si tratta inoltre di prezzi che per natura possono subire oscillazioni e modifiche di varia entità nel corso del tempo. Per tutte queste ragioni, é raccomandato di verificare sempre il costo del prodotto che si desidera acquistare ed ogni altra informazione ad esso relativa presso i siti ufficiali dei marchi di produzione.

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
Abbigliamento Bambini